Burning Man: Art on Fire (2020)

  • arte e dintorni, art and environs
  • 60min

Burning Man è una manifestazione di otto giorni che si svolge ogni anno dal 1991 a Black Rock City, una città immaginaria che vive solo per la durata dell’evento sulla distesa salata del deserto del Nevada. Il nome Burning Man deriva dal rituale del sabato notte che consiste nell’incendiare un grande fantoccio di legno. Il fondatore Larry Harvey, morto solo qualche mese prima delle riprese, lo ha immaginato come un luogo dedicato alla comunità, all’arte, all’espressione personale e all’autosufficienza. Nel film seguiamo il viaggio degli artisti Arthur Mamou-mani, Andrew Johnstone, Dana Albany, Peter Hazel, Shane Evans, Kate Raudenbush che affrontano tempeste di sabbia e tempistiche temerarie per portare le loro enormi installazioni nel deserto. Li seguiamo per settimane mentre immaginano, costruiscono e alla fine bruciano le loro opere.

_

Burning Man is an eight-day event which has taken place every year since 1991 in Black Rock City, an imaginary city which only comes to life for the duration of the event on the salty expanse of the Nevada Desert. Its name originates from a Saturday night ritual of burning a large wooden sculpture of a man. Larry Harvey, the founder who died only months before filming began, envisaged it as an event dedicated to the community, to art, to self- expression and to self-reliance. In the film, we follow artists Arthur Mamou-mani, Andrew Johnstone, Dana Albany, Peter Hazel, Shane Evans and Kate Raudenbush as they combat sand storms and meet seemingly impossible deadlines in order to bring their enormous installations to the desert location. We watch them for weeks as they imagine, construct and, ultimately, burn their works.

Lingua

English, Italian subtitles

Contenuti Extra

4m
video intervista

Il regista Gerald Fox ci parla del suo film Burning Man: Art on Fire.

The director Gerald Fox speaks to us about his film Burning Man: Art on Fire.